Conferenza sui confessori della fede nelle carceri del regime comunista organizzata con i parrocci del Sud Italia

Conferenza sui confessori della fede nelle carceri del regime comunista organizzata con i parrocci del Sud Italia

 

 

La chiesa del Monastero "San Giovanni" di Bivongi ha ospitato Martedì 28 novembre, la riunione di sacerdoti del Sud Italia. La manifestazione, organizzata con la benedizione di Sua Eccellenza Mons Siluan, vescovo della Diocesi Ortodossa Romena d'Italia, alla presenza di clero nelle parrocchie Sicilia e Calabria.

L'ospite dell'incontro è stato  il pr. lect. dr. Ovidiu Panaite dalla Facoltà di Teologia Ortodossa di Alba Iulia in Transilvania, che ha sostenuto una conferenza dal titolo  "La coscienza dogmatico – martirica della Chiesa Ortodossa Romena nell'espressione XX secolo".

Il padre professore nostro ospite ci ha mostrato quanto sia necessario ricordare il sacrificio dei confessori e dei martiri che hanno testimoniato la loro fede nelle carceri comuniste. Il loro sacrificio rappresenta un messaggio per la contemporaneità per approfondire, preservare e trasmettere ciò che rappresenta l'autenticità della fede e della vita in Dio. In seguito, la conferenza è stata trasformata in un tavolo aperto, dove i preti presenti hanno espresso domande e raccontato momenti di vita, ha detto padre Iustin Miheţ, abate del monastero di "San Giovanni il Mietitore" di Bivongi.

La manifestazione  conclude il ciclo di attività di formazione culturale e spirituale del clero ortodosso romeno impegnato in Italia ed organizzate esclusivamente dalla Diocesi Ortodossa Romena d'Italia per il suo clero durante il 2017, un'anno importante  che il Patriarcato Romeno lo ha dedicato all'Omaggio delle sacre icone, dei pittori di fresca in chiesa e l'Anno commemorativo del Patriarca Giustiniano e dei difensori dell' Ortodossia durante il regime comunista nel Patriarcato Romeno.

 

 

{gallery}937 2017.11.28.conf sud{/gallery}